E se il “vero” problema fosse il linguaggio?

 

Questione di punti di vista – riflessioni sulla comunicazione

 

Mi trovavo a Madrid, al Parco del Buen Retiro, meditando ed osservando il mondo intorno a me.

Adoro questi momenti perchè sono fonte di ispirazione ed illuminazione. La risposta alla domanda interiore arriva, sempre.

Ed eccola, infatti, che arriva (la risposta….. almeno quello che per me è stata tale).

Mi sono passate accanto tante persone, molte accompagnate da quadrupedi contenti di fare una passeggiata con il proprio umano…subito ho pensato sorridendo

“i cagnolini…tutti uguali, sembrano fatti con un unico stampo speciale!”

Già.

Ecco, dunque, la risposta.     

Linguaggio universale

(altro…)

Quando è il robot a licenziare….

Questioni di punti di vista 

di Sara Caneponi

 

Facendo la rassegna stampa quotidiana vengo a conoscenza della storia molto triste della Sig.ra Ricutti, ex impiegata Ikea licenziata “dall’algoritmo” attualmente in uso presso l’azienda il quale sembrerebbe, non solo determinare i turni di lavoro, ma anche prendere decisioni come licenziare le persone.  

 

Il titolo dell’articolo diceva “L’algoritmo detta i turni”… bene quindi mi chiedo è il nuovo Hr manager di Ikea?

Da consulente so bene che queste sono questioni spinose e che se non si conoscono le dinamiche nel profondo non si possono esprimere giudizi tantomeno prendere posizioni nette, quindi non lo farò.

Ma il sensazionalismo giornalistico con cui vengono scritti articoli e titoli mi infastidisce notevolmente, soprattutto se si tratta di tematiche tecniche come il diritto del lavoro su cui dire o scrivere sciocchezze è facile per chi non conosce a fondo la materia.

La mia intenzione, dunque, è quella di prendere spunto da questa notizia per fare alcune riflessioni sul mondo del lavoro e delle organizzazioni che abbiamo tutti noi contribuito a creare e di cui, in un certo senso, siamo vittime.

Siamo simultaneamente vittime e carnefici di un sistema che abbiamo creato noi.


(altro…)

Le donne erediteranno la terra…riflessioni al femminile

Questioni di punti di vista 

di Sara Caneponi

 

Le donne erediteranno la terra, scrive Aldo Cazzullo nel suo libro edito Mondadori in cui spiega il perchè, a suo avviso, il nostro sarà il secolo del sorpasso delle donne nei confronti degli uomini.

Il libro è interessante, se non altro per il piacevole excursus storico fatto nella prima parte, ma soprattutto, da buon libro che si rispetti, fa pensare.

Cazzullo sostiene che le donne siano oggettivamente più brave ed è per questo che a suo parere ricopriranno ruoli sempre più importanti e centrali a livello economico politico e sociale.

Ammetto che il senso del libro – mescolato a quanto viene detto e scritto oggi in merito a competenze, era tecnologica, avvento dei robot, e quant’altro – mi è riaffiorato oggi dopo più di un anno dalla sua lettura.

Il motivo è semplice.

(altro…)

La competenza del futuro? Saper scrivere a mano…..

Questioni di punti di vista 

di Sara Caneponi

 

Ricordo molto bene i miei pomeriggi universitari passati a studiare rivedendo e riscrivendo in bella copia gli appunti presi a lezione.

Molte amiche mi dicevano “ma perchè non usi il registratore? Poi dovrai solo sbobinare… più facile no? Perdi meno tempo! Con il tuo metodo ci metti molto di più!”

Avevano ragione, io prendevo appunti a lezione e, a fine giornata, li riscrivevo (mettendoli in ordine) a casa o in biblioteca…….insomma scrivevo due volte.

Già, ma mentre scrivevo studiavo, ripassavo, fissavo i concetti nella mente.

Anzi, li incidevo nella mia mente.

A ridosso dell’esame, quindi, ripassavo, ripetevo, perfezionavo, ma non studiavo.

Questo metodo lo uso anche oggi non solo per studiare, ma anche per gettare delle idee progetto su cui poi lavorare.

(altro…)